Diesel e Prada sbarcano nel mondo dei videogames: e la griffe viene cliccata milioni di volte

Indossare un paio di jeans e una polo colorata per accogliere gli amici nel proprio salotto. Anche se si è in ufficio, magari costretti a indossare giacca e cravatta. A risolvere gli apparenti conflitti tra il fare e il voler fare – anche in termini di stile – è ancora una volta la tecnologia: questa volta ad allettare il fashion system è il mondo dei videogiochi, espressione di massima sofisticazione del mondo virtuale, soprattutto da un punto di vista della grafica e del motion design.

E, al contempo, esperienza che coinvolge gli utenti a 360 gradi, facendo leva su un mondo virtuale sempre meno distinguibile dal reale. Se finora le intersezioni tra moda e tecnologia si erano limitate per lo più alla dimensione professionale – con grandi siti vetrina diventati poi interattivi, ma anche negozi e showroom virtuali per agevolare i contatti con i buyer internazionali – e a quella del prodotto, con cellulari e smartphone firmati dai più grandi stilisti del mondo, gli incontri sul terreno dei videogame, legati quindi al relax e al tempo libero, si stanno moltiplicando.

In cima alla lista c'è il fortunato The Sims: il videogioco di Electronic Arts, nato nel 2000 e da allora commercializzato in 140 milioni di copie in tutto il mondo, ha presentato il nuovo "The Sims 3 Diesel Stuff Pack" che offrirà ai giocatori articoli d'abbigliamento e di arredo direttamente dalla collezione primavera 2012 di Diesel e 55DSL. Per la gioia degli appassionati di moda, all'interno di The Sims 3, che permette a chi gioca di creare una realtà virtuale con ambienti e personaggi che interagiscono tra loro, è quindi possibile dare vita a look sempre all'avanguardia, complici le collezioni dei brand di Renzo Rosso. Il passaggio virtuale-reale, quello che fa gola alle aziende del settore moda, è dietro l'angolo: i pezzi che vengono utilizzati nel videogioco, infatti, sono disponibili sia in negozio sia online.

«Quello delle associazioni di marchi è sempre più un fenomeno culturale, anche quando si parla di tecnologia – dice Daniele Siciliano, marketing manager di Electronic Arts –; in questo caso abbiamo voluto legare The Sims 3 a un marchio come Diesel: giovane, fresco, cool. È senza dubbio un'etichetta che si sposa bene con la nostra identità e il nostro target trasversale».

The Sims non è nuovo a collaborazioni con il mondo della moda: la seconda edizione del videogame era stata suggellata dalla partnership con H&M. Complice il colosso svedese del fast fashion gli utenti di The Sims 2 non solo hanno avuto l'opportunità di creare i propri modelli, ma li hanno anche fatti sfilare su un'esclusiva passerella virtuale: «Questi progetti hanno un duplice obiettivo – continua Siciliano –: il primo è quello di rendere ancor più appetibile il videogioco, il secondo quello di renderlo sempre più vero: il legame con la realtà aumenta la percezione della qualità del prodotto». Il futuro, tuttavia, potrebbe riservare qualche sorpresa: «Non escludo che, un giorno, accada il contrario: non escludo che un giorno si possa creare un marchio di moda virtuale, magari disegnato da un giovane talento, che poi sbarchi sul mercato reale».

Dal punto di vista delle aziende di moda, il videogame è senza dubbio uno strumento sperimentale, fatto per conquistare una fetta di mercato creativa, all'avanguardia. Anche sul piano dell'advertising. Prada, ad esempio, ha scelto di recente di utilizzare il videogame per comunicare uno dei suoi nuovi prodotti, l' occhiale da sole pieghevole Folding Sunglasses Prada: "Folding In Love", questo il nome del progetto, racconta l'immaginario mondo dell'occhiale Prada attraverso la simulazione di un videogame, in un viaggio a più livelli che recano, inconfondibili, i simboli del brand.
Così nel video, diretto dallo studio milanese Modecracy, compaiono pavimenti a scacchi bianconeri, trolley di saffiano colorati, minibag in cocco, valigie in pergamena: elementi iconici della collezione Prada rivisitati in chiave digitale.

TAGS: Daniele Siciliano | Electronic Arts | HM | Internet | Prada | Renzo Rosso |

Shopping24

   
G