Yamamay firma il vestito della venezuelana Miss Universo 2013

Gabriela Isler (Reuters)Gabriela Isler (Reuters)

È venezuelana la più bella dell'universo. Gabriela Isler, presentatrice televisiva di 25 anni, è stata incoronata a Mosca Miss Universo 2013. La notizia in sé non desta particolare attenzione, se non per il fatto che Gabriela non corrisponde allo stereotipo del paese da cui viene. Non sembra, infatti, una bellezza rifatta. Moda che, invece, sta spopolando in Venezuela, tanto che da poco sono stati lanciati anche i manichini, che hanno subito qualche ritocco.

Nelle vetrine dei negozi di abbiagliamento in Sud America i classici manichini dalle forme standar vengono sostituiti via via da concorrenti che maggiormente corrispondono all'estetica di quell'area geografica. Seni più prosperosi, fianchi più stretti, glutei più alti. E le vendite crescono.

L'interesse delle venezuelane verso l'adorazione del corpo perfetto, nasce intorno agli anni '70 - '80 proprio da Miss Universo, concorso vinto da tre ragazze del paese. D'altra parte il direttore di miss Venezuela, Osmel Sousa, è un vecchio sostenitore della chirurgia plastica: «la bellezza interiore non esiste. Questo e' qualcosa che le donne "unpretty" si dicono per giustificare se stesse». Questo nuovo riconoscimento a una bellezza del paese potrebbe ora riaccendere l'aspirazione alla perfezione delle venezuelane. Anche se non tutte condividono questa filosofia del corpo perfetto, tanto che molte donne hanno protestato il mese scorso contro la competizione, criticando le pressioni fatte sulle concorrenti per conformarsi all'estetica artificiale.

La domanda ora è: sarà davvero una bellezza naturale la nuova Miss Universo venezuelana?

All'evento c'era anche un pezzo di Italia. Si tratta del costume indossato ieri da Gabriela. Un capo d'eccezione del valore di un milione di euro firmato da Yamamay e impreziosito con 900 pietre fra diamanti, smeraldi e rubini da un orafo di Napoli, Flavio Dinacci. Il costume, realizzato con 40 giorni di lavoro, ha i colori della bandiera italiana.

TAGS: America del Sud | Flavio Dinacci | Gabriela Isler | Italia | Osmel Sousa | Sanità

Shopping24

   
G